News INPS

Abbonamento a feed News INPS News INPS
Inps.it - Canale news per le Informazioni
Aggiornato: 2 ore 5 min fa

Sisma Centro Italia: rateizzazione versamenti contributi sospesi

Ven, 24/05/2019 - 09:00

Per i territori colpiti da eventi sismici nelle regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo, la legge di bilancio 2019 ha disposto che gli adempimenti e i pagamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l'Assicurazione Obbligatoria, precedentemente sospesi, devono essere effettuati in un’unica soluzione entro il 1° giugno 2019, senza applicazione di sanzioni e interessi.

Le istruzioni operative per il versamento della contribuzione sospesa, sia in caso di pagamento in unica soluzione che di versamento rateizzato, sono riportate nel messaggio del 29 aprile 2019, n. 1654.

L’Istituto, con il messaggio 23 maggio 2019, n. 1987, provvede ora a fornire le modalità di comunicazione e gestione della rateizzione, che deve essere trasmessa esclusivamente in via telematica, direttamente dal titolare o dal legale rappresentante ovvero dagli intermediari abilitati.

Gli utenti interessati sono quelli iscritti alle seguenti gestioni:

  • Datori di lavoro con dipendenti;
  • Artigiani e Commercianti;
  • Gestione Separata committenti;
  • Gestione Separata lavoratori autonomi (liberi professionisti);
  • Aziende agricole;
  • Lavoratori agricoli autonomi e concedenti piccola colonia e compartecipazione familiare;
  • Datori di lavoro domestico;
  • Gestione pubblica, per la sola tipologia di aziende con natura giuridica privata con dipendenti. 

Nel messaggio vengono illustrate, inoltre, tutte le agevolazioni di natura previdenziale previste per la “Zona Franca Urbana Sisma Centro Italia”, con i codici tributo da utilizzare e le modalità di gestione previdenziale delle comunicazioni relative ai datori di lavoro privati con dipendenti da parte degli operatori abilitati.

INPS su Facebook: le quattro pagine ufficiali

Gio, 23/05/2019 - 09:00

Il dialogo con cittadini e utenti passa sempre più attraverso i canali social, anche nella Pubblica Amministrazione.

L’INPS è presente su Facebook con quattro pagine tematiche ufficiali:

Ognuno di questi profili è contrassegnato con una spunta grigia, indicativa dell’autenticità della pagina, che solo in questo caso è gestita direttamente dall’Istituto. In mancanza di questo requisito, si tratta di pagine fake o non riconducibili all’Istituto e possono, pertanto, contenere informazioni non in linea con la social media policy di INPS, false o prive di qualunque fondamento.

Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni (CIG): i dati di aprile 2019

Gio, 23/05/2019 - 09:00

Pubblicato l’Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni con i dati di aprile 2019. Il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate è stato pari a 25.359.574, in aumento del 30,5% rispetto allo stesso mese del 2018 (19.428.073).
Nel dettaglio, le ore autorizzate per gli interventi di:

  • Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO) sono state 7.439.292, in diminuzione del 18% rispetto ad aprile 2018;
  • Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) sono state 17.900.680, in aumento del 78,1% rispetto ad aprile 2018;
  • Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (CIGD) sono state 19.602, in diminuzione del 93,6% rispetto ad aprile 2018.

A marzo 2019 sono state presentate 103.965 domande di NASpI e 1.089 di DIS-COLL. Nello stesso mese sono state inoltrate 12 domande di Mobilità, per un totale di 105.066 domande, segnando una diminuzione  del 2% rispetto a marzo 2018.
In allegato all’Osservatorio sulla Cassa Integrazione Guadagni (CIG) è stato pubblicato il Focus maggio 2019 (pdf 824KB) con i dati di aprile.

Pubblicato l’Osservatorio sul precariato con i dati di marzo 2019

Gio, 23/05/2019 - 09:00

Sono stati pubblicati i dati di marzo 2019 dell’Osservatorio sul precariato. Nei primi tre mesi del 2019, nel settore privato, le assunzioni sono state 1.661.000. Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente in crescita risultano i contratti a tempo indeterminato, i contratti di apprendistato e i contratti di lavoro intermittente. In evidente diminuzione risultano invece i contratti di somministrazione (-36,3%).

La dinamica dei flussi

Nei primi tre mesi del 2019 si conferma, rispetto al 2018, l’incremento delle trasformazioni da tempo determinato a tempo indeterminato, che risultano quasi raddoppiate (da 125.000 a 219.000: +94.000, +75,5%). Un lieve incremento si registra per le conferme di rapporti di apprendistato giunti alla conclusione del periodo formativo (+7%).
Le cessazioni nel complesso sono state 1.318.000, in diminuzione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente: la riduzione riguarda le cessazioni di contratti in somministrazione, di rapporti a termine e di rapporti a tempo indeterminato; in crescita sono invece le cessazioni di rapporti con contratto intermittente e di contratti in apprendistato.

Nei mesi di gennaio - marzo 2019 su un totale di 705.000 nuovi rapporti a tempo indeterminato (attivati sia con assunzioni incluso l‘apprendistato sia con trasformazioni da rapporti a termine), i rapporti agevolati risultano pari a 143.000 (circa il 20%), di cui 29.000 dovuti all’esonero strutturale giovani under 35 previsto dalla legge di stabilità 2018.
Il saldo annualizzato (vale a dire la differenza tra assunzioni e cessazioni negli ultimi 12 mesi) a marzo 2019 risulta positivo e pari a +351.000, inferiore a quello del corrispondente mese 2018 (+537.000). Negli ultimi 12 mesi si è registrata una inversione di tendenza fra l’andamento dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato e quello dei tempo determinato; il saldo annualizzato dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato è passato da –57.000 (03/2018) a +324.000 (03/2019), quello dei rapporti a tempo determinato è passato da + 346.000 (03/2018) a –90.000 (03/2019). Anche il saldo annualizzato dei rapporti di apprendistato risulta positivo (+80.000).

Il lavoro occasionale

La consistenza dei lavoratori impiegati con Contratto di Prestazione Occasionale (CPO) a marzo 2019 si attesta intorno alle 19.000 unità, (stabile rispetto allo stesso mese del 2018) con un importo mensile lordo medio di 243 euro.

Per quanto riguarda, invece, i lavoratori pagati con i titoli del Libretto Famiglia (LF), a marzo 2019 sono stati circa 10.000 (contro circa 6.000 a marzo 2018), con un importo mensile lordo medio di 247 euro.

Dalla prossima settimana sarà possibile accedere alla versione navigabile aggiornata dell’Osservatorio, che arricchisce le informazioni presenti nel report cartaceo.

Contribuzione agricola unificata per vendita prodotti al dettaglio

Gio, 23/05/2019 - 09:00

L’articolo 1, comma 700, legge di bilancio 2019, nel confermare che gli imprenditori agricoli possono vendere al dettaglio i prodotti agricoli e alimentari, ha modificato l’articolo 4 del decreto legislativo 228/2001, specificando che i prodotti possono anche appartenere a uno o più comparti agronomici diversi da quelli dei prodotti della propria azienda.

Questa attività non fa venire meno i requisiti per la definizione agricola dell’azienda e, pertanto, con la circolare INPS 22 maggio 2019, n. 76 si forniscono chiarimenti in merito ai riflessi sul corretto inquadramento, ai fini dell’assoggettamento a contribuzione agricola unificata, dei soggetti che vendono direttamente al dettaglio. Sono indicate, inoltre, le modalità di compilazione del modello Denuncia Aziendale (DA).

VisitINPS Scholars: assegnati altri 25 programmi di ricerca

Mer, 22/05/2019 - 09:00

Con la determinazione del 17 maggio 2019, n.23, il Direttore centrale Studi e ricerche ha assegnato ulteriori 25 programmi di ricercaVisitinps Scholars Program di tipo B. È ora disponibile la graduatoria degli ulteriori assegnatari.

Reddito e Pensione di Cittadinanza: a breve online il Simulatore

Mer, 22/05/2019 - 09:00

Con il decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, convertito in legge 28 marzo 2019, n. 26, è stata introdotta la nuova prestazione denominata Reddito di Cittadinanza/Pensione di Cittadinanza (RdC e PdC).

Per andare incontro alle richieste avanzate da cittadini, Strutture territoriali INPS e CAF, è stato predisposto un simulatore che a breve sarà disponibile sul portale.

Il simulatore consente di valutare il possesso dei requisiti reddituali e patrimoniali previsti ai fini dell’accesso al Rdc e alla PdC. È possibile, inoltre, calcolare la misura della prestazione spettante.

Il messaggio 21 maggio 2019, n. 1954 fornisce le indicazioni operative per accedere alle diverse funzionalità, sulla base dei dati relativi a una DSU attestata valida o tramite dati ISEE autodichiarati dal cittadino, previa autenticazione tramite PIN, Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o Sistema Pubblico Identità Digitale (SPID).

UNIEMENS: modifica dei codici contratto da giugno 2019

Mer, 22/05/2019 - 09:00

Con il messaggio 22 maggio 2019, n. 1962 vengono istituiti, con decorrenza dal periodo di paga giugno 2019, i nuovi codici del flusso di denuncia UNIEMENS. Viene inoltre cambiata la descrizione di alcuni codici contratto e ne vengono disattivati altri.

Riduzione pensioni di importo superiore a 100.000 euro: giugno 2019

Mar, 21/05/2019 - 09:00

La legge di bilancio 2019 prevede la riduzione, a decorrere dal 1° gennaio 2019 e fino al 31 dicembre 2023, delle pensioni di importo complessivamente superiore a 100.000 euro lordi l’anno.

Con la circolare INPS 7 maggio 2019, n. 62 l’Istituto fornisce le istruzioni applicative per la determinazione della riduzione e le relative istruzioni contabili.

Con il messaggio 20 maggio 2019, n. 1926 si comunicano le attività effettuate con effetto sulla rata di giugno 2019: riduzione delle pensioni di importo superiore a 100.000 euro l’anno e conguaglio di perequazione per il 2019. Sul cedolino della pensione vengono descritte e analizzate anche le voci relative alle trattenute.

Nomina di Pasquale Tridico a Presidente INPS

Mar, 21/05/2019 - 09:00

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Luigi Di Maio, visto il parere favorevole espresso dalle competenti commissioni parlamentari, ha deliberato il conferimento al prof. Pasquale Tridico dell'incarico di Presidente dell'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale.

Attività di manutenzione: possibili disservizi

Mar, 21/05/2019 - 09:00

L’Istituto informa gli utenti che il 22 maggio 2019, dalle ore 20.00 alle 22.00, potrebbero verificarsi disservizi sulle procedure online per attività di manutenzione.

Polo unico di tutela della malattia: dati 1° trimestre 2019

Mar, 21/05/2019 - 09:00

È stato pubblicato l’Osservatorio statistico sul “Polo unico di tutela della malattia” con i dati relativi al primo trimestre 2019. L’Osservatorio, che ha lo scopo di monitorare il fenomeno dell’astensione dal lavoro per malattia dei lavoratori dipendenti privati e pubblici, è stato realizzato prendendo come riferimento i certificati medici inviati dal medico e le visite mediche di controllo effettuate dall’Istituto.

Nel primo trimestre del 2019 si registra un incremento del numero dei certificati rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, sia per il settore privato (+1,2%) che per il settore pubblico (+5,4%).

A livello territoriale, l’incremento risulta più consistente al Centro sia per il settore privato (+4%), che per quello pubblico (+9,6%).

Pensioni: online il certificato ObisM

Lun, 20/05/2019 - 09:00

Dal 10 maggio è disponibile online il certificato di pensione per l’anno 2019, il cosiddetto ObisM. Il certificato è stato pubblicato a conclusione delle operazioni di rideterminazione delle pensioni per l’anno 2019, rese necessarie dai nuovi criteri di rivalutazione introdotti dalla legge di bilancio per il 2019 (legge 30 dicembre 2018, n. 145).

Il certificato di pensione fornisce, tra l’altro, i criteri di calcolo della perequazione automatica per l’anno 2019, l’importo mensile lordo della rata di gennaio e della tredicesima, l’importo delle singole trattenute obbligatorie, le eventuali detrazioni di imposta, l’importo mensile netto della rata di gennaio e della tredicesima. Nei casi previsti dalla legge, viene inoltre riportato l’importo della trattenuta giornaliera che il pensionato dovrà comunicare al datore di lavoro.

L’INPS, infine, mette a disposizione online anche il cedolino mensile della pensione che contiene le voci di dettaglio dei singoli pagamenti. Al servizio è possibile accedere anche da mobile.

Libretto Famiglia: nuove funzionalità in caso di utilizzatori deceduti

Lun, 20/05/2019 - 09:00

L’Istituto, con il messaggio 17 maggio 2019, n. 1908, comunica che, in materia di prestazioni occasionali, è stata implementata la piattaforma operativa per consentire, nelle ipotesi di decesso degli utilizzatori del Libretto Famiglia, la gestione delle seguenti due fattispecie:

  • richiesta di rimborso delle somme versate dal dante causa per il pagamento di prestazioni occasionali tramite Libretto Famiglia e non utilizzate per il pagamento di prestazioni;
  • inserimento di prestazioni lavorative svolte anteriormente al decesso del dante causa e dallo stesso non inserite nella procedura del Libretto Famiglia, al fine dell’erogazione del compenso al lavoratore da parte dell’INPS e dell’accredito della relativa contribuzione previdenziale.

Le somme oggetto di richiesta di rimborso devono essere state effettivamente versate dal dante causa e non devono derivare dal riconoscimento di bonus da parte della pubblica amministrazione.

In via preliminare, l’interessato deve effettuare una dichiarazione in procedura che attesti la propria qualità di erede legittimo o testamentario. L’erede testamentario dovrà inserire copia del testamento in procedura tramite l’apposita funzionalità. L’interessato potrà inserire la domanda di rimborso e/o le suddette prestazioni lavorative dopo la validazione di tale dichiarazione da parte dell’operatore di sede.

Per l’inserimento delle prestazioni svolte prima del decesso del dante causa, l’erede è tenuto a rilasciare le proprie dichiarazioni di responsabilità precisando, tra l’altro, di non essere a conoscenza che fosse in corso al momento della prestazione lavorativa, né fosse cessato da meno di sei mesi, un rapporto di lavoro subordinato o di collaborazione coordinata e continuativa tra l’utilizzatore e il lavoratore indicato.

Non è possibile inserire prestazioni lavorative aventi data inizio/fine successiva alla morte del dante causa.

In attesa del prossimo rilascio del Manuale operativo, nell’allegato n.1 al messaggio sono descritte le specifiche tecniche per l’accesso alla procedura e per il suo corretto utilizzo da parte degli utenti esterni e degli operatori delle Strutture territoriali.

Assegno per il Nucleo Familiare: livelli reddituali dal 1° luglio 2019

Lun, 20/05/2019 - 09:00

La legge ha stabilito che i livelli di reddito familiare per il pagamento dell'Assegno per il Nucleo Familiare (ANF) siano rivalutati ogni anno, con effetto dal 1° luglio, in misura pari alla variazione dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, calcolato dall'ISTAT.
Con la circolare INPS 17 maggio 2019, n. 66 l’Istituto comunica i nuovi livelli reddituali per il periodo 1° luglio 2019 - 30 giugno 2020.
Le tabelle con i nuovi livelli reddituali, nonché i corrispondenti importi mensili della prestazione da applicare alle diverse tipologie di nuclei familiari, sono allegati alla circolare.

Disoccupazione strutturale e finanza pubblica: il seminario dell’INPS

Lun, 20/05/2019 - 09:00

Ha preso il via il 15 maggio scorso, nella sede di Palazzo Wedekind, il ciclo di seminari su output gap, tasso di disoccupazione strutturale e obiettivi di medio periodo della finanza pubblica, curato dalla Direzione centrale Studi e Ricerche.

Il primo incontro sul tema “Stima del prodotto potenziale e obiettivi fiscali di medio termine” ha visto la partecipazione al dibattito del Presidente dell’INPS Pasquale Tridico.

Premio alla nascita o adozione di un minore: attivo il servizio mobile

Gio, 16/05/2019 - 09:00

Dal 4 maggio 2017 è possibile richiedere il premio di 800 euro per la nascita o l’adozione di un minore esclusivamente in via telematica.

Come riporta il messaggio 16 maggio 2019, n. 1874, l’Istituto ha recentemente realizzato il servizio “Premio Nascita” versione mobile, che consente alle utenti di presentare le domande mediante dispositivo mobile/tablet al compimento del settimo mese di gravidanza o inizio ottavo e a nascita avvenuta, anche se antecedente all’inizio dell’ottavo mese.

Laddove ricorrano altri eventi (adozione, affidamento preadottivo, interruzione di gravidanza dall’ottavo mese e le casistiche di subentro paterno), è necessario avvalersi dei consueti canali (Web, Patronato, Contact Center), che continuano a essere disponibili anche per tutte le altre casistiche previste dalla normativa vigente.

In caso di utilizzo della versione mobile del servizio, le richiedenti potranno inoltrare all’Istituto le domande di “Premio Nascita” tramite l’app “INPS Mobile”.

Attraverso “INPS Mobile” è possibile, inoltre, visualizzare l’elenco delle domande di “Premio Nascita” presentate mediante i diversi canali previsti e verificare lo stato della domanda.

Fondo PSMSAD: riapertura dei termini per nomina commissioni tecniche

Mer, 15/05/2019 - 09:00

È stato pubblicato l'Avviso relativo alla riapertura dei termini per la manifestazione di interesse alla nomina quale componente delle commissioni tecniche del Fondo di assistenza e previdenza dei pittori e scultori, musicisti, scrittori e autori drammatici (Fondo PSMSAD).

Le dichiarazioni di interesse dovranno compilate utilizzando l’apposito modulo allegato ed essere presentate entro il 7 giugno 2019 all'indirizzo PEC dc.invaliditacivilecreditowelfare@postacert.inps.gov.it, o tramite posta raccomandata A/R in busta chiusa all’indirizzo INPS - Direzione centrale Sostegno alla non autosufficienza, invalidità civile e altre prestazioni - viale Aldo Ballarin, n. 42 - 00142 Roma.

Palazzo Wedekind: INPS avvia un ciclo di seminari

Mar, 14/05/2019 - 09:00

La Direzione centrale Studi e Ricerche dell’INPS avvia un ciclo di seminari di riflessione sui temi dell’output gap, del tasso di disoccupazione strutturale e degli obiettivi di medio periodo della finanza pubblica.

Il primo dei seminari, alla presenza del Presidente dell’Istituto, prof. Pasquale Tridico, dal titolo: “Stima del prodotto potenziale e obiettivi fiscali di medio termine”. L’incontro si terrà il 15 maggio 2019 alle 15.00 a Roma, presso Palazzo Wedekind, Piazza Colonna 366.

Il seminario si articolerà come segue:

  • “Aspetti generali della metodologia, le sue controindicazioni e le implicazioni per la sorveglianza delle politiche di bilancio”, Riccardo Barbieri (Ministero dell’Economia e delle Finanze);
  • “La stima del NAWRU e della scomposizione ciclo-trend della TFP”, Ottavio Ricchi (Ministero dell’Economia e delle Finanze);
  • dibattito e domande dal pubblico.

Dir centrale Studi e ricerche INPS riconoscimento EUROSTAT

Lun, 13/05/2019 - 09:00
La Direzione centrale Studi e ricerche INPS ha ottenuto il riconoscimento di “entità di ricerca” da parte dell’Ufficio statistico della Commissione Europea (EUROSTAT). Sarà inserita, pertanto, nell’elenco degli enti di ricerca riconosciuti da EUROSTAT.

 

Il riconoscimento è avvenuto a seguito di una valutazione dell’attività scientifica svolta in questi anni, in relazione agli standard della ricerca universitaria, e della conformità delle modalità di accesso e gestione in ambiente sicuro dei dati, rispetto alle direttive europee in materia di privacy.

La normativa italiana prevede, in questo caso, l’automatico riconoscimento anche da parte dell’ISTAT. Sarà dunque possibile, per l’attività di analisi e ricerca scientifica, accedere ai dati in possesso di altre amministrazioni italiane che partecipano al Sistema Statistico Nazionale (SISTAN) e di tutte le altre autorità statistiche europee facenti parte dell’European Statistical System (ESS).

Pagine